Libera professione e sorveglianza sanitaria

21 aprile 2017 La Commissione per gli interpelli sulla sicurezza sul lavoro costituita in seno al Ministero del Lavoro ha, di recente, fornito chiarimenti circa la sussistenza di un obbligo di sottoporre a sorveglianza sanitaria il personale medico ed infermieristico operante in regime di lavoro autonomo presso le strutture sanitarie.Tale tema è stato affrontato una prima volta con nota n. 5/2016...

Continua a leggere...

Corsi di formazione

20 aprile 2017 Ripartono i corsi di formazione dell'Aris e di Costantino&partners. Di seguito il calendario degli incontri corredato da una breve sintesi sui principali argomenti che saranno, di volta in volta, affrontati. Calendario corsi Le relazioni sindacali

Continua a leggere...

Nessun obbligo di repechage in caso di licenziamento del dirigente

14 aprile 2017 Degna di nota è la recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione del 12 luglio 2016, n. 14193, chiamata a pronunciarsi sulla legittimità del licenziamento di un dirigente motivato da ragioni organizzative.Con la suddetta pronuncia, i Giudici di piazza Cavour - nel confermare l’orientamento già espresso con la sentenza n. 3175 dell’11 febbraio 2013 - hanno affermato che l’obbli...

Continua a leggere...

Accordo per il Don Uva in sede ministeriale

10 febbraio 2017 Pubblichiamo l'accordo sindacale sottoscritto il 9 febbraio 2017 presso il Ministero per lo Sviluppo Economico a conclusione della procedura di trasferimento d'azienda avviata dalla Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza in Amministrazione Straordinaria.L'accordo, in particolare, prevede l'assunzione ex novo dei lavoratori, seppur con il mantenimento di alcune importanti ...

Continua a leggere...

Consiglia

Accordo per la gestione del personale addetto alle terapie domiciliari

20/6/2014

Pubblichiamo copia dell’accordo sindacale stipulato il 19 giugno u.s. presso il Centro di Cure Palliative Fondazione Roma (Hospice, SLA, Alzheimer) per la disciplina dell’orario di lavoro degli operatori addetti al servizio domiciliare.Tale accordo rappresenta un esempio di come la contrattazione collettiva possa realizzare un efficace e proficuo contemperamento dei diritti dei lavoratori con la necessità di soddisfare pienamente le esigenze assistenziali dei pazienti, specialmente qualora questi ultimi, come nel caso delle terapie domiciliari in favore di persone malate di Alzheimer, si trovino in situazioni particolarmente delicate per se stessi e per le proprie famiglie.

 

pdf-iconAccordo per la gestione del personale addetto alle terapie domiciliari