Libera professione e sorveglianza sanitaria

21 aprile 2017 La Commissione per gli interpelli sulla sicurezza sul lavoro costituita in seno al Ministero del Lavoro ha, di recente, fornito chiarimenti circa la sussistenza di un obbligo di sottoporre a sorveglianza sanitaria il personale medico ed infermieristico operante in regime di lavoro autonomo presso le strutture sanitarie.Tale tema è stato affrontato una prima volta con nota n. 5/2016...

Continua a leggere...

Corsi di formazione

20 aprile 2017 Ripartono i corsi di formazione dell'Aris e di Costantino&partners. Di seguito il calendario degli incontri corredato da una breve sintesi sui principali argomenti che saranno, di volta in volta, affrontati. Calendario corsi Le relazioni sindacali

Continua a leggere...

Nessun obbligo di repechage in caso di licenziamento del dirigente

14 aprile 2017 Degna di nota è la recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione del 12 luglio 2016, n. 14193, chiamata a pronunciarsi sulla legittimità del licenziamento di un dirigente motivato da ragioni organizzative.Con la suddetta pronuncia, i Giudici di piazza Cavour - nel confermare l’orientamento già espresso con la sentenza n. 3175 dell’11 febbraio 2013 - hanno affermato che l’obbli...

Continua a leggere...

Accordo per il Don Uva in sede ministeriale

10 febbraio 2017 Pubblichiamo l'accordo sindacale sottoscritto il 9 febbraio 2017 presso il Ministero per lo Sviluppo Economico a conclusione della procedura di trasferimento d'azienda avviata dalla Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza in Amministrazione Straordinaria.L'accordo, in particolare, prevede l'assunzione ex novo dei lavoratori, seppur con il mantenimento di alcune importanti ...

Continua a leggere...

Consiglia

Siglato il ccnl per la dirigenza non medica

25/02/2013

foto

I tre capi Delegazione: prof. Luca Massimo Chinni, avv. Giovanni Costantino e dott. Alberto Spanò

 

Il 25 febbraio 2013 Aris, Snabi e Adonp hanno sottoscritto il primo contratto collettivo nazionale di lavoro per la dirigenza sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa, al termine di un confronto avviato prima della scorsa estate.

Il ccnl, che sarà vigente (salvo prorogatio) fino al 31 dicembre 2013, è diretto a regolamentare il rapporto di lavoro dei dirigenti non medici, con particolare riferimento a quelli dipendenti da ospedali classificati, IRCCS e Presidi; le parti però hanno espressamente ammesso la possibilità che esso possa costituire il riferimento normativo per tutti i dirigenti del settore sanitario e socio assistenziale privato (per i quali, in passato, si è spesso adottato - ed adattato - il ccnl per i dirigenti del terziario o dell'industria, quando non si è del tutto rinunciato ad applicare un ccnl dirigenziale).

Per la verità, Aris Snabi e Adonp hanno già sottoscritto nel 2006 un accordo sperimentale che ha consentito, sin da allora, l'introduzione della qualifica dirigenziale per il personale SPTA di ospedali classificati, IRCCS e Presidi, ma oggi - con la sottoscrizione del ccnl - si licenzia finalmente una regolamentazione contrattuale specifica e esaustiva.

Così l'Aris fornisce ai suoi associati il quinto contratto collettivo, dopo i due per il personale medico (ospedali e case di cura) e i due per il personale non medico (area sanitaria ed area socio sanitaria), completando così la copertura contrattuale per tutti i collaboratori che svolgono la loro attività lavorativa in regime di lavoro dipendente.

Dopo la ratifica del Consiglio nazionale Aris - che si terrà nel mese di marzo - il ccnl diverrà perfettamente efficace ed applicabile.

 

pdf-iconTesto del ccnl